Il quarto bando (ottobre 2016)

I passaggi tecnico/amministrativi della quarta fase del progetto sono così riassumibili:

Passaggio tecnico/amministrativo

Soggetti coinvolti

Tempi

Prodotti/Atti

Informativa alla Giunta sullo stato di avanzamento del progetto – Settembre 2016

Servizio Opere Pubbliche

Settembre 2016

Proposta Informativa n. 1779 del 17/09/2016

Decisione riapertura termini

Giunta Comunale

10/10/2016

Informativa n. 73 del 10/10/2016

Predisposizione e pubblicazione quarto bando

Servizio Opere Pubbliche

21 ottobre 2016 – scadenza 30 novembre 2016

Quarto bando

A seguito del secondo e terzo bando, con Delibera di Consiglio Comunale n. 4 del 04/07/2016 sono stati approvati ulteriori 7 schemi di convenzione con nuovi soggetti per l’assegnazione di immobili o porzioni di immobili nell’ambito del compendio, cui è conseguita la stipula entro dicembre 2016 di 6 nuove convenzioni che interessano: l’edificio n. 6 (assegnato all’associazione sportiva A.S.D. Smers-Autodifesa), parte dell’edificio n. 15 (assegnato all’associazione Gruppo 90 Polpet),  la porzione residua della tettoia n. 1 e due locali al P.T. della palazzina n. 4 (assegnati alla Cooperativa Scout S.Giorgio); tre locali sul lato est del piano terra della palazzina n. 4 (assegnati al Gruppo Scout AGESCI Belluno 3), la porzione residua dell’edificio n. 5 (assegnata a TIB Teatro) e la tettoia aperta n. 9 (assegnata a Casa dei Beni Comuni, Tib Teatro e Radioclub Belluno N.O.R.E.).

A seguito dell’assegnazione ad ottobre 2016 al Comune di Belluno ed ai soggetti partner, di un significativo contributo per la realizzazione del progetto “Ex caserma Piave – Laboratorio di creatività urbana” nell’ambito del bando ANCI “Giovani RiGenerAzioni Creative per la presentazione di proposte progettuali di sviluppo della creatività giovanile per la rigenerazione urbanadel 29 aprile 2016, il prefabbricato n. 7, previa ristrutturazione ed allestimento, sarà destinato ad ospitare il centro per i servizi collettivi del compendio, a supporto di tutti gli assegnatari;

Ll’Amministrazione ha rivisto inoltre le proprie decisioni in merito alla tettoia n. 3, (che è stata assegnata con Decisione di Giunta del 21.07.2016 ai Servizi Manutentivi comunali, per lo stoccaggio di materiali) e all’Ambito E (attualmente in uso a Bellunum) che era stato destinato ad un utilizzo specifico e stralciato quindi dal bando di marzo 2016.

Con decisione di Giunta comunale del 21.07.2016 si è  stabilita l’assegnazione della porzione residua dell’edificio n. 15 all’Associazione Scherma Dolomiti, che è stata ratificata con Delibera di Consiglio Comunale n. 59 del 30/11/2016 con l’approvazione dello schema di convenzione e con la successiva stipula dell’atto in data 14/12/2016.

Ad ottobre 2016 si è ritenuto opportuno riaprire ulteriormente i termini per la presentazione di proposte di utilizzo degli immobili che risultavano non ancora assegnati e disponibili:

edificio n. 4 – piano primo e secondo;

tettoia n. 2 – parte ovest (in quanto la porzione più ad est potrebbe essere destinata ad ospitare una cabina di trasformazione);

palazzina n. 16;

– tettoia n. 17;

– tettoia n. 18,

con la conferma delle medesime finalità, priorità e modalità previste nel bando originario.

Entro il termine del 30 novembre è pervenuta una unica manifestazione di interesse, relativa all’edificio n. 16, da parte della Associazione di promozione sociale I.P.B.C. Insieme per il Bene Comune, che opera per la salvaguardia e promozione dell’identità culturale delle comunità di immigrati, in particolare di lingua araba.

Con Decisione del 16/12/2016, la Giunta comunale ha aderito alla richiesta; è stato inoltre deciso che per i pochi immobili/porzioni di immobili ancora assegnabili, d’ora in poi si procederà su singola istanza, senza riaprire nuovi bandi.

situazione-gennaio-2017

Situazione gennaio 2017